I 5 momenti TOP di The Punisher

Attenzione: SPOILER su tutte le serie Marvel-Netflix

The-Punisher-1-600x416

Netflix e la Marvel ci hanno dimostrato in più occasioni che sanno quello che fanno. The Punisher è la sesta serie e settima stagione che ci propongono e, ad eccezione di Iron Fist, di molto sotto al livello a cui hanno abituato, tutte le altre hanno decisamente raggiunto il loro obiettivo.

The Punisher, in particolare, comincia un po’ sotto tono, tanto che mentre la si guarda ci si chiede che fine abbia fatto il Frank Castle di Daredevil, ma con l’avanzare delle puntate viene dimostrato che Punisher non è per nulla il vecchio Frank Castle (come ha anche dichiarato Jon Bernthal in un’intervista).

Così, lentamente, questa diviene la serie migliore tra tutte quelle del Marvel Cinematic Universe. Principalmente questo è dovuto a due fattori:

  1. The Punisher non è un eroe, il suo obiettivo è uccidere, senza se e senza ma, perciò gli sceneggiatori si sono potuti divertire e hanno potuto sfogare tutta la violenza che invece The Defenders devono trattenere per motivi etici.
  2. L’eccezionale bravura di Bernthal. Lo show sarebbe bello comunque, anche senza di lui, ma non arriverebbe a certi livelli di raffinatezza attoriale.

Ci sono alcuni momenti, comunque, che meritano di essere ricordati per aver sorpreso e esterrefatto spettatori praticamente in tutto il mondo e che hanno reso questa serie un esempio di epicità.

Ecco i 5 momenti più epici di The Punisher (SPOILER!)

  1. Billy è il cattivo

I militari hanno ben poche qualità (forse nessuna), ma una è il cameratismo. Si considerano fratelli, si fidano gli uni degli altri, si salvano la vita a vicenda, letteralmente. Frank considera Billy la sua famiglia, l’ultima persona che lo mantiene in qualche modo legato alla realtà e il motivo per cui prova ancora qualche ricordo di emozione. Perciò, quando Frank decide di non seguire il consiglio di Billy e di non scappare in un altro paese dove può cominciare una nuova vita, mai più avrei pensato che questa sua scelta lo avrebbe salvato, perché Billy Russo, in realtà, ha venduto l’anima al diavolo. E’ solo un momento, un piccolo sgranare d’occhi, ma non lo avevo anticipato minimamente. Forse per qualcuno era logico, ma devo dire che credevo Billy fosse un alleato, non un antagonista, vista anche la sua relazione con la detective Madani.

The_Punisher_Billy_Russo

  1. Il vetro anti-proiettile

Netflix ci ha abituato che nelle serie dei supereroi Marvel, ogni stagione è più o meno divisa in due: verso la metà, dopo 7-8 episodi, succede qualche colpo di scena per cui si ha un mini climax che poi porta al caos e alla risoluzione finale nei successivi 5 o 6 episodi (come, per esempio, la morte di Cottonmouth in Luke Cage). Perciò, quando Frank sta per uccidere Rawlins, dopo che lui e Micro lo hanno stanato nel suo nascondiglio dorato, è normale pensare che Rawlins morirà e che il cattivo diverrà Billy o risulterà essere qualcuno di inaspettato. Invece, non succede nulla. Rawlins guarda fuori dalla finestra, il proiettile parte, ma il vetro non si rompe, si crepa soltanto. E nel giro di 10 secondi tutto quello che era certo non lo è più: Frank non è più in vantaggio, Rawlins sa che Frank è sulle sue tracce e Frank e Micro, che credevano di poter finalmente uscire dal loro buco, devono rintanarcisi dentro più di prima e ricominciare da capo.

The_Punisher_Rawlins

  1. Il segreto muore con lui

Dinah Madani e il suo partner Sam Stein decidono di creare la trappola perfetta per chiunque stia cercando Frank. Billy cade nella trappola e, insieme ai suoi soldati, comincia uno scontro a fuoco con Homeland Security. Ovviamente Madani non sa che si sta prendendo a proiettili con l’uomo con cui ha iniziato una relazione che da prettamente sessuale si sta trasformando in molto di più. Ma Billy sa tutto. Dopo la sparatoria, Billy è l’unico rimasto in vita e scappa. Stein lo insegue e riesce a disarmarlo. Ma appena lo smaschera e scopre la sua vera identità, Billy tira fuori dalla manica un coltello e lo colpisce al collo. Poi se ne va. Madani arriva prima che Stein muoia e lo soccorre, disperata. Lo sguardo di Stein è, come dice lei quando parla dell’accaduto, sorpreso. Dinah crede sia perché non si aspettava di morire, invece è solo perché vorrebbe tanto dirle la verità. E tu, che guardi la serie, vorresti urlargli di dirlo, di provarci, ma è tutto inutile e poi sei costretto a guardare Dinah sconvolta che si fa lavare il sangue proprio da Billy che si insinua nella sua vita sempre di più. E l’odio verso di lui cresce e cresce.

ThePunisher_Stein

         4. The Punisher

E’ il momento che tutti aspettavamo. Lo scudo con il teschio. Il momento in cui Frank Castle diventa effettivamente The Punisher. E’ uno dei momenti di azione più belli della serie (anche se non è tra i più violenti). Frank combatte e fa fuori da solo un plotone di soldati della Anvil lì apposta per ucciderlo. Si prepara come meglio può, ha le sue armi e il suo fidato coltello e ha il vantaggio di conoscere bene il seminterrato in cui avviene lo scontro. Non viene detta una parola per tutta la scena, tranne alla fine quando Frank cerca Billy, convinto di trovarlo tra le sue vittime, ma scopre poi che il suo ex migliore amico è diventato codardo e si è tirato indietro. D’altronde Frank fa davvero tanta paura. Una classica scena d’azione costruita benissimo che fa salire l’adrenalina.

ThePunisher.jpg

Prima del momento numero 1, ecco alcune scene che meritano di essere menzionate:

  • L’incontro da “mezzanotte di fuoco” tra Frank e Billy
  • La serata da ubriachi di Frank e Micro
  • La fine del primo episodio, quando Frank entra in azione per la prima volta, dopo una puntata piatta
  • Lo scontro nel bosco
  • Il momento in cui Micro dice a Madani che anche lei un giorno capirà perché Frank fa quello che fa
  • Frank salva Madani dall’auto che poi esplode
  1. The Punisher Parte 2

Se non era quello il momento in cui Frank diventa The Punisher, si può considerare tale la scena dopo lo scontro finale tra lui e Billy, quando decide di non ucciderlo. Ma non lo fa perché lo ama, perché gli vuole bene, no, è proprio il contrario. Frank dice di essere un “reminder” di ciò che Billy e gli altri hanno fatto in passato e decide di risparmiargli la vita, così che lui ogni mattina possa svegliarsi e ricordare tutto. Gli spacca comunque la faccia per lasciargli un ricordo che potrà vedere ogni giorno. Billy, in un momento in cui sembra avere la meglio, gli dice di guardarsi allo specchio, perché si dovrebbe odiare, ma è proprio Billy che invece odia se stesso. E’ l’alter-ego di Frank, la sua parte negativa. Ma Frank è oltre, diviene un vero e proprio “memento mori” ambulante.

ThePunisherMomentoMori

Ora rimane solo da chiedersi che fine farà The Punisher, dato che è un umo libero.. suppongo dovremo aspettare e sperare ci sia una seconda stagione.

 

 

News of the Week: il tuo feed sulle notizie seriali della settimana

Ogni settimana scopriamo tantissime notizie sul mondo della serialità, troppe da leggere ed approfondire! Qui puoi farti un’idea di quello che è successo negli ultimi 7 giorni e capire cosa per te è rilevante!

  1. PRINCIPE HARRY E MEGHAN MARKLE

Prince_Harry_Meghan_Markle.jpgQuesta è sicuramente la Notizia del momento. Il Principe Harry, parte della famiglia reale di Inghilterra, ha annunciato il suo fidanzamento ufficiale con Meghan Markle, attrice americana nota ai fan delle serie tv come Rachel Zane in Suits. Proprio così, la regina Elisabetta ha benedetto questa unione, nonostante lei sia un’attrice e per di più statunitense. La coppia ha già rilasciato alcune interviste e ha già annunciato luogo e data del matrimonio: il 26 maggio 2018 nel Castello Windsor. Inoltre, Meghan ha dichiarato che ha deciso di rinunciare alla sua carriera da attrice e che lascerà la serie Suits, ma che è contenta di questa scelta, perché si sente soddisfatta di ciò che avuto fino ad ora ed è pronta ad affrontare nuove sfide! Speriamo sia davvero la decisione giusta, perché entrare nella famiglia reale di Inghilterra non è di certo cosa semplice!

2. LA REGINA ELISABETTA GUARDA LE SERIE TV

A quanto pare la regina ama guardare serie tv, anche se non attraverso il metodo del bingewatching che tutti adorano in questo periodo. Le sue 3 serie preferite sembrerebbero essere Doctor Who (in particolare il Nono Dottore), Downton Abbey (e si accorge degli errori anacronistici presenti – è normale, considerando che era già adulta all’epoca) e (UDITE, UDITE) The Crown. Sembra che le piaccia anche molto. Difficile da credere – nemmeno Claire Foy, che la interpreta nella serie, ci crede. Comunque, tutti pensano che se anche la apprezza ora, non sarà così per la seconda stagione, che uscirà a breve, perché a quanto pare racconta di una storia extraconiugale di Filippo, suo marito.

3. STRANGER THINGS: THE STORY OF HENRY AND DALE

Rimanendo in Inghilterra, è stato rilasciato un cortometraggio fanbased su Stranger Things che hanno girato alcuni ragazzi e sta facendo molto successo.

 

4. CALL THE MIDWIFE CHRISTMAS SPECIAL

Come consuetudine da ormai qualche anno, Call the Midwife tornerà per uno speciale natalizio anche nel 2017. Il produttore esecutivo Pippa Harris ha dichiarato che questa volta le tanto amate ostetriche dovranno vedersela con “the Big Freeze” (il grande gelo) che ha avuto davvero luogo nell’inverno tra il 1962 e il 1963 e che ha creato moltissimi danni. Vedremo che ne sarà delle protagoniste della serie questa volta!

5. IL TRAILER DI BRITANNIA 

Britannia è una nuova serie tv co-prodotta da Sky e Amazon Prime Video. E’ ambientata nel 43 a.C. e segue le vicende della conquista delle isole britanniche da parte degli antichi romani. E’ da poco stato rilasciano un nuovo trailer che ha fatto impazzire il Web.

6. BLACK MIRROR HA DATO INDIZI SUI NUOVI EPISODI

Rimanendo in tema di trailer, sono stati rilasciati anche quelli di 2 episodi della prossimaArkangel.jpg stagione della serie Black Mirror, grande successo di pubblico e di critica. Annabel Jones, produttrice e co-creatrice della serie, ha dichiarato che in questa stagione verranno esplorati nuove e inaspettate tematiche. I primi due episodi sono intitolati rispettivamente “Crocodile” e “Arkangel” (potete trovare il titolo e informazioni di tutti i nuovi episodi qui).

7. AMERICAN GODS ABBANDONATA DA SHOWRUNNERS

Bryan Fuller e Michael Green, i due showrunner di American Gods, serie tv distribuita da Starz che ha avuto un immediato successo, hanno deciso di andarsene e di non lavorare alla seconda stagione. La motivazione sembra essere un diverbio con la casa di produzione, Freemantle Media, perché i due volevano un aumento di budget per girare le nuove puntate e che, sembra, in un primo momento era stato loro concesso. Chissà chi li sostituirà?

8. HOUSE OF CARDS SI TIRA SU DOPO LO SCOSSONE

Dopo tutto quello che è successo per le accuse di molestie sessuali contro Kevin Spacey e il suo licenziamento da Netflix, tutti ci chiedevamo se House of Cards si sarebbe mai ripresa da questo enorme cambiamento. Beh, sembra proprio di sì, dato che è stato dichiarato che l’8 dicembre prossimo cominceranno le riprese per la sesta (e ultima) stagione.

9. MARATONA DI GREY’S ANATOMY

Infine, per chi di voi era presente a guardare la primissima puntata di Grey’s Anatomy, più di 13 anni fa, quando ancora bisognava aspettare che uscisse in televisione e si aspettava con trepidazione, e per chi di voi 14 anni fa era troppo piccolo per sapere dell’inizio di una delle serie più longeve di sempre, aprite bene le orecchie: Grey’s Anatomy ricomincia con una maratona. Avrà luogo su Fox, nel periodo natalizio. Dal 24 dicembre, infatti, andranno in onda le prime 11 stagioni della serie. A quanto pare verrà creato un vero canale temporaneo su Sky apposta per distribuire solo Grey’s Anatomy! Quindi, non si può dire altro che BUONA VISIONE!

grey.jpg

 

Le serie che ci aspettano a dicembre 2017

1 DICEMBRE

Agents_of_S.H.I.E.L.D..jpg

Agents of S.H.I.E.L.D. – stagione 5 – ABC

Dark.jpg

Dark – stagione 1 – Netflix

Easy.jpg

Easy – stagione 2 – Netflix

animal-kingdom-cast-gallery_25695_002_0711_r

Animal Kingdom – stagione 2 – Premium Crime

lore.jpg

Lore – stagione 1 – Amazon Prime Video

2 DICEMBRE

Vikings.png

Vikings – stagione 4 – Netflix

Blood_Drive.jpg

Blood Drive – stagione 1 – Premium Action

5 DICEMBRE

140132_group_02r1-900x620.jpg

Le regole del delitto perfetto – stagione 4 – Fox

6 DICEMBRE

Happy!.jpg

Happy! – stagione 1 – Syfy

Knightfall.jpg

Kinghtfall – stagione 1 – History

Shut_Eye.jpg

Shut Eye – stagione 2 – Hulu

Murder_in_the_First.jpg

Murder in the First – stagione 3 -Top Crime

chance.png

Chance – stagione 1 – Infinity

8 DICEMBRE

The_Crown.jpg

The Crown – stagione 2 – Netflix

The_Grand_Tour.jpg

The Grand Tour – stagione 2 – Amazon Prime Video

12 DICEMBRE

manhunt.jpg

Manhunt: Unabomber – stagione 1 – Netflix

Hyde_and_seek2.jpg

Hyde & Seek – Premium Crime

13 DICEMBRE

The_librarians.jpg

The Librarians – stagione 4 – TNT

marlon (1).jpg

Marlon – stagione 1 – Joi

15 DICEMBRE

Jean-Claude_Van_Johnson.jpg

Jean-Claude Van Johnson – stagione 1 – Amazon Prime Video

The_Ranch.jpg

The Ranch – stagione 2 parte 2 – Netflix

Trollhunters.jpg

Trollhunters – stagione 2 – Netflix

El_Chapo.jpg

El Chapo – stagione 2 – Netflix

Private_eyes.png

Private Eyes – stagione 2 – Fox Crime

Saving_Hope.jpg

Saving Hope – stagione 5 – Fox life

18 DICEMBRE

Gunpowder.jpg

Gunpowder – stagione 1 – HBO

19 DICEMBRE

The_indian_detective.png

The Indian Detective – stagione 1 – Netflix

22 DICEMBRE

 

Le_amiche_di_mamma_2.jpg

Le amiche di mamma – stagione 3 – Netflix

25 DICEMBRE

Le_ragazze_del_centralino_2.jpg

Le ragazze del centralino – stagione 2 – Netflix

Doctor_Who.jpg

Doctor Who – speciale – Rai 4

26 DICEMBRE

Travelers.jpg

Travelers – stagione 2 – Netflix

29 DICEMBRE

Bill_Nye_Saves_the_World

Bill Nye Saves the World – stagione 2 – Netflix

Victoria.jpg

Victoria – stagione 2 – Laeffe

Roy Price, molestie sessuali e Good Girls Revolt

Voglio raccontarvi una storia interessante, soprattutto in questo periodo storico e culturale in cui si stanno alzando (finalmente) moltitudini di voci contro le molestie sessuali fatte da uomini su donne, uomini che hanno usufruito della loro posizione di potere per ottenere ciò che volevano.

Uno di questi uomini è Roy Price. Era il presidente del dipartimento di sviluppo degli Amazon Studios. Ma ora non lo è più.

Cominciamo però dall’inizio, per non creare confusione.

Good_Girls_Revolt.jpgGood Girls Revolt è una serie basata sul romanzo “The Good Girls Revolt”, scritto da Lynn Povich. Narra fatti realmente accaduti. E’ ambientata nel 1969 e segue le vicende di un gruppo di giovani ricercatrici nel giornale “News of the Week”. Queste donne sono molto preparate, talentuose, ma nonostante ciò vengono pagate molto meno delle loro controparti maschili, oltre al fatto che quando riescono a farsi pubblicare un articolo sul giornale, esso viene firmato con il nome di un uomo. Vengono private persino della loro proprietà intellettuale. Alcune di queste donne, allora, decidono di farsi aiutare da un avvocato (donna) e di agire legalmente contro queste discriminazioni sessuali, pur sapendo di rischiare il posto di lavoro e di mettere a repentaglio le loro carriere.

La prima stagione della serie è stata distribuita su Amazon Prime Video il 28 ottobre 2016. Ha subito ricevuto critiche positive. Alcuni la hanno addirittura chiamata la versione femminile di Mad Men, almeno a livello di importanza dei fatti storici rappresentati. Nonostante questo, a inizio dicembre dello stesso anno, la serie è stata cancellata. Amazon ha dichiarato che la decisione era dovuta ai pochi ascolti che la serie aveva ottenuto. Ma indovinate chi ha preso la decisione di cancellarla? Proprio Roy Price, all’epoca ancora presidente in carica.

Roy_Price.jpgFacciamo un salto nel tempo. Il 12 ottobre 2017, Hollywood Reporter ha pubblicato un pezzo in cui Isa Hackett (produttrice di The Man in the High Castle e Philip K. Dick’s Electric Dreams) ha dichiarato di essere stata molestata sessualmente da Price nel 2015 e che Price non aveva fatto nulla quando l’attrice Rose McGowan gli aveva detto che Harvey Weinstein la aveva a sua volta molestata. La forza dell’articolo è potenziata dal fatto che il 25 agosto precedente, The Information aveva pubblicato un pezzo che rivelava che Amazon aveva investigato un caso di molestia denunciato da Hackett. Tutto questo ha portato al licenziamento di Price – e alla rottura del suo fidanzamento.

Vedete l’ironia? Se ancora non fosse evidente, lo diventerà presto. La creatrice della serie Good Girls Revolt, Dana Calvo, ha di recente affermato che Roy Price non ha mai guardato la serie prima di cancellarla. Nelle riunioni si riferiva ai personaggi della serie con i nomi delle attrici che le interpretavano, cosa molto inusuale e dovuta probabilmente al fatto che Price stesso non conosceva i nomi dei personaggi.

Molte attrici, parte del cast della serie, hanno notato l’ironia della cancellazione di una serie che narra delle prime accuse di discriminazione sessuale da parte di un uomo accusato di molestie sessuali.

Tweet_AnnaCamp.JPG

Povich ha twittato poi dicendo che un revival della serie è necessario ora più che mai.

Tweet_Lynn_Povich.JPG

Quindi, guardate Good Girls Revolt. Guardatela tutta. E speriamo che il buzz che le si è creato intorno in questi ultimi mesi serva per ottenere una seconda stagione, perché vi assicuro che se la merita. Di sicuro merita almeno di essere vista di chi deve prendere decisioni sulla sua esistenza. Albert Cheng, presidente ad interim, dovrebbe almeno avere la decenza di prenderla nuovamente in considerazione, almeno per darle una possibilità tanto quanto la dà a serie su argomenti meno “fastidiosi” per gli uomini (intesi come genere maschile).

 

 

 

 

 

 

 

 

Series-in-Progress #6: Hulu, Syfy, The CW, TNT, USA Network

Series-in-Progress è una serie di 6 articoli in cui verranno elencati i progetti e le novità che le reti televisive statunitensi porteranno sui piccoli schermi nei prossimi mesi e anni. I nuovi progetti sono tanti, troppi da inserire in un unico pezzo, così verranno divisi in 6 diversi articoli, in ordine alfabetico. Di alcune serie si sa poco o niente, ancora, ma per altre abbiamo già informazioni interessanti.

Hulu

Castle Rock E’ una serie horror basata sui racconti di Stephen King su personaggi e temi della città fittizia di Castle Rock. Nel cast: André Holland, Jane Levy, Sissy Spacek, Bill Skarsgard, Scott Glenn Terry O’Quinn.

castle_rock

Four Weddings and a Funeral E’ una serie basata sul film omonimo del 1994 con Hughe Grant tra i protagonisti. Lo sceneggiatore del film, Richard Curtis, sta sviluppando una serie antologica basata sul film.

Foxy Brown E’ una serie basata sul film omonimo del 1974. La protagonista, Foxy, è descritta come una donna molto sexy che combatte i cattivi. Nella serie, la protagonista sarà interpretata da Meagan Good.

Hitman E’ una serie d’azione basata su una serie di videogiochi dallo stesso nome. Narra le vicende di un sicario molto famoso che tutti desiderano per i suoi servizi.

Invisible Man E’ una serie drama basata sul romanzo di Ralph Ellison che narra le vicende di un afroamericano il cui colore della pelle lo rende invisibile.

Queen of Shadows E’ una serie fantasy basata su una serie di romanzi YA scritti da Sarah J. Maas. La storia segue il viaggio di Celaena Sardothien, un’assassina adolescente in un regno corrotto da un tiranno. La serie di libri si chiama “Throne of Glass”, ma per ovvi motivi (Game of Thrones) hanno deciso di utilizzare il titolo del quarto romanzo della saga come nome dell’intera serie.

Altri progetti in corso per Hulu: All Night (comedy), The First (drama), Bitches (comedy), Citizen (drama), Crash and Burn (thriller), Crushed (comedy), Dawn (drama), Dollface (comedy), LA Woman (comedy), Locke & Key (fantasy), Postal (drama), This is Heaven (comedy), Unhinged (comedy), Unspeakable (comedy), drama sullo skating, drama con Kelly Oxford, comedy con Ramy Youssef, miniserie su Robert F. Kennedy, The Warriors (drama), The Way I Am (comedy), Yaqui Delgado Wants to Kick Your Ass (drama).

Syfy

deadlyclass.jpgDeadly Class E’ una serie basata su dei fumetti horror scritti da Rick Remender. Narrano le vicende di un ragazzo che passa del vivere per le strade a far parte di una scuola per assassini. I produttori della serie sono i registi Joe e Anthony Russo. Nel cast: Benedict Wong, Lana Condor.

 

Happy! E’ una dramedy basata sulla serie di fumetti omonima creata da Grant Morrison e Darick Robertson. Uscirà il 6 dicembre 2017. Il protagonista è un ex poliziotto alcolizzato che vive le sue giornate tra droghe e cinismo. Un giorno esagera e deve essere salvato dai medici in un ospedale. Quando si risveglia, riesce a vedere un piccolo unicorno chiamato Happy. E’ l’amico immaginario di una bambina che è stato rapito da un uomo cattivo travestito da Babbo Natale. Vuole che il protagonista lo aiuti a ritrovare la sua padrona. Nel cast: Christopher Meloni e Patton Oswalt (la voce di Happy).

happy-blue-horse-season-1-syfy.jpg

Krypton E’ una serie fantasy ambientata circa 200 anni prima della nascita di Kal-El (alias Superman) e prima della distruzione del pianeta. Sarà distribuita nel 2018. Seguirà le vicende del nonno di Kal-El che combatte per redimere il nome della propria famiglia.

Altri progetti in corso per Syfy: The Purge, Nightflyers, The Haunted, Tales of a Halloween Night, The Woods, Brave New World, Spin, Stranger in a Strange Land, Tremors.

The CW

Black Lightning E’ una serie basata sul personaggio omonimo dei DC Comics. Narra di Jefferson Pierce, ex supereroe in pensione da 9 anni che deve tornare a essere Black Lightning quando criminalità e corruzione tornano nella sua comunità. Nel cast: Cress Williams e James Remar. La serie debutterà il 16 gennaio 2018-

black-lightning-tv-series.png

Life Sentence E’ una dramedy che uscirà nella prima metà del 2018. Narra le vicende di Stella, giovane donna malata che scopre di essere guarita dal cancro e che, di conseguenza, deve vivere con le scelte da lei fatte quando pensava di essere vicina alla fine e voleva vivere ogni giorno come fosse l’ultimo. La protagonista sarà interpretata da Lucy Hale.

life-sentence.png

TNT

Snowpiercer E’ una serie basata su un film syfy del 2013, a sua volta ispirato ad un graphic novel francese di Jacques Lob. Nel cast c’è Jennifer Connelly.

The Alienist E’ una serie drama che debutterà il 22 gennaio 2018. E’ basata sul romanzodaniel-bruhl-luke-evans.jpg di Caleb Carr e sarà costituita da 8 episodi. La serie è ambientata nel 1986, quando una serie di omicidi di prostituti ha avuto luogo a New York. Il nuovo commissario di polizia Teddy Roosvelt si rivolge a uno psicologo criminale (alias alienista) per investigare in segreto. Nel cast: Daniel Bruhl, Luke Evans, Dakota Fanning, Douglas Smith.

Altri progetti in corso per TNT: Conviction, Creatures, Deadlier than the Male, The Deep Mad Dark, The Fifth Season, Finding Chandra, Highland, Hinges, Live form the Apocalypse, One Day She’ll Darken, Time of Death, What Women Face.

USA Network

unsolved-usa-network.jpgUnsolved E’ una serie antologica che debutterà nella prima metà del 2018. La prima stagione è intitolata The Murders of Tupac and the Notorious B.I.G.. Nel cast ci sono Josh Duhamel, Jimmi Simpson.

 

 

Altri progetti in corso per USA Network: American Rust, Connoisseur, Olive Forever, Spinf-off di Suits, Brooklyn Animal Control.

Se vuoi sapere quali altre serie stanno per arrivare sui nostri schermi, non perderti gli altri articoli:

Series-in-progress #1: A&E, ABC, AMC

Series-in-Progress #2: CBS, Fox, Freeform

Series-in-Progress #3: FX, HBO, NBC

Series-in-Progress #4: Netflix

Series-in-progress #5: Prime Video, Showtime, Spike, Starz

 

Series-in-Progress #5: Prime Video, Showtime, Spike, Starz

Series-in-Progress è una serie di 6 articoli in cui verranno elencati i progetti e le novità che le reti televisive statunitensi porteranno sui piccoli schermi nei prossimi mesi e anni. I nuovi progetti sono tanti, troppi da inserire in un unico pezzo, così verranno divisi in 6 diversi articoli, in ordine alfabetico. Di alcune serie si sa poco o niente, ancora, ma per altre abbiamo già informazioni interessanti.

Prime Video

Jean-Claude Van Johnson Questa serie uscirà il 15 dicembre 2017. Narra le vicende dell’attore cinematografico di film d’azione e di arti marziali in pensione, Jean-Claude Van Damme (che interpreterà se stesso), che inizierà a lavorare come detective privato sotto copertura. Oltre a lui reciterà nella serie l’attore Moisés Arias.

maxresdefault (1)

Philip K. Dick’s Electric Dreams E’ una serie syfy co-prodotta con Channel 4. Ha debuttato nel Regno Unito il 17 settembre 2017. E’ costituita da 10 episodi. Ogni episodioPhilip_K_Dick's_Electric_Dreams.png narra una storia diversa, tutte basate sull’opera di Philip Dick. Nel cast ci sono, tra gli altri: Richard Madden, Geraldine Chaplin, Timothy Spall, Steve Buscemi, Bryan Cranston.

The Marvelous Mrs. Maisel E’ una dramedy creata da Amy Sherman-Palladino e prodotta da lei e dal marito. Ne sono già state commissionate due stagioni, la prima delle quali uscirà il 29 novembre 2017. Narra le vicende della signora Maisel, casalinga the-marvelous-mrs-maisel-season-one-featuredebrea che vive nella New York degli anni ’50, che viene lasciata dal marito, un commediante che fa performance nei bar. La signora Maisel, ubriaca e sconvolta, torna nel club dove si esibisce il marito e improvvisa un pezzo di stand-up comedy sul palco. Fa subito un grande successo, così decide di creare una sua personale performance e di entrare nel mondo della commedia. La protagonista sarà interpretata da Rachel Brosnahan. Oltre a lei, nel cast ci sono Alex Borstein, Tony Shalhoub e Marin Hinkle.

13 Hours - The Secret Soldiers Of Benghazi - 2016Tom Clancy’s Jack Ryan E’ una serie di 10 episodi che uscirà nel 2018. Narra le vicende di un agente della CIA che si insospettisce quando si accorge di una serie sospetta di trasferimenti bancari. Questa scoperta lo allontanerà dalla sicurezza della sua scrivania e lo catapulterà in un “gioco” di gatto e topo in Europa e in Medio Oriente insieme a figure della criminalità organizzata. Nel cast ci sono John Krasinski e Abbie Cornish.

Tong War E’ una serie ambientata nel tardo XIX secolo a San Francisco. Si concentra sulla guerra tra due gang di “tongs” (bande di criminalità organizzata tra gli immigrati cinesi). E’ stato dichiarato che verrà descritto un arco di tempo molto lungo.

Altri progetti in corso per Prime Video: Carnival Row (fantasy), Good Omens (fantasy), Hanna (drama), Homecoming (drama), The Dangerous Book of Boys (comedy), The Romanoff (antologica), Too Old to Die Young (drama), commedia con Fred Armisen e Maya Rudolph.

Showtime

Escape at Dannemora E’ una serie drama in 8 episodi che sarà diretta da Ben Stiller. E’benicio-del-toro-patricia-arquette-paul-dano.jpg basata sulla fuga di due detenuti dal carcere Clinton nel 2015. La fuga ha portato ad una vera e propria caccia all’uomo. I due sono stati aiutati da una dipendente del carcere che aveva cominciato una relazione sessuale con entrambi. Nel cast: Benicio Del Toro, Patricia Arquette, Paul Dano, Bonnie Hunt.

Guantanamo E’ una serie in 10 episodi che si concentra sui detenuti del carcere alla base navale di Guantanamo Bay. Doveva originariamente dirigerla Oliver Stone per la Weinstein Television Company, ma dopo lo scandalo per molestie sessuali che ha come protagonista Harvey Weinstein, Stone si è ritirato del progetto.

Halo E’ basata sul videogioco syfy first-person shooter. La serie è prodotta da Steven Spielberg e sarà live-action

Kidding E’ una serie in 10 episodi, diretta da Michael Gondry e con protagonista Jim Carrey.

Purity E’ basata su un romanzo di Jonathan Franzen che narra le interessanti vicende di persone di diversa età e provenienza. Sarà costituita da 20 episodi divisi in due blocchi nell’arco di due anni.

Altri progetti in corso per Showtime: The Chi (drama), Melrose (miniserie), American Gigolo, The Armageddon Letters, Ball Street, The City, City on a Hill, Fatwa, Keeping It Real, The Kingkiller Chronicles, The Studio, Super Sad True Love Story

Spike/Tv Land

American Woman E’ una sitcom con Alicia Silverstone, Mena Suvari e Cheyenne Jackson. E’ basata sulla vita della star Kyle Richards di “Real Housewives of Beverly Hills”.

Heathers E’ basata su un film omonimo del 1988 che narra le vicende di 4 compagni di scuola, di cui 3 si chiamano Heather, in uno stereotipato liceo dell’Ohio. E’ una dark comedy antologica. Nel cast ci sarà Selma Blair e Shannon Doherty sarà guest star nel pilot.

1280_heathers_tv_land_instagram

The First Wives Club E’ basata su un film omonimo del 1996, a sua volta basato su un romanzo del 1992. Si svolgerà nella San Francisco di oggi. Narrerà le vicende di 3sdB3T2yikFGl compagne di scuola che si incontreranno nuovamente dopo la morte di un amico. Nel cast: Alyson Hannigan, Megan Hilty e Vanessa Lachey.

Waco E’ una miniserie basata su quello che è successo al complesso di Waco. Uscirà nel 2018 e tra i protagonisti ci saranno Michael Shannon, Taylor Kitsch, Melissa Benoist, John Leguizamo, Rory Culkin, Camryn Manheim.

Altri progetti in corso per Spike: Ink Master Angels, Pendergast, Red Mars, Yellowstone

Starz

Ascendant E’ basata sull’ultimo romanzo della saga The Divergent Series. Dopo i pessimi risultati al box office del terzo film, si è deciso di creare il quarto come serie tv, in cui aggiungere personaggi per poi creare uno spin-off che vada oltre ciò che è narrato nella storia originale. Shailene Woodley non sarà più parte del cast.

counterpart-season-1-poster-starz-channelCounterpart E’ una serie syfy/thriller che uscirà il 21 gennaio 2018. Sono già state commissionate due stagioni da 10 episodi l’una. Narra le vicende di un impiegato in un’agenzia la cui vita è piena di astio e rancore che sta per mollare, quando scopre che l’agenzia in cui lavora ha un segreto: un passaggio in una dimensione parallela. Attraverso il protagonista e la sua controparte nell’altra dimensione, la serie tratta temi come identità, idealismo e amore. Tra i protagonisti ci sono J.K. Simmons, Olivia Williams e Harry Lloyd.

Howards End E’ una serie drama costituita da 4 episodi, basata sul romanzo del 1910 di E.M. Forster. Nel cast: Hayley Atwell, Matthew Macfadyen e Julia Ormond.

Havana Quartet E’ una drama serie con portagonista Antonio Banderas. E’ basata su 4 romanzi gialli dell’autore cubano Leonardo Padura.

Altri progetti in corso per Starz: Family Crimes, Heels, Monster, Balck Samurai, Dirty Girls Social Club, Incursion, Noir, Pussy Valley, The Rook, Tomorrow Today, Sweetbitter.

Per sapere cosa stanno progettando le altre reti americane, ecco i link:

Series-in-progress #1: A&E, ABC, AMC

Series-in-progress #2: CBS, Fox, Freeform

Series-in-progress #3: FX, HBO, NBC

Series-in-progress #4: Netflix

Series-in-progress #6: Hulu, Syfy, The CW, TNT, USA Network