A prima vista: Britannia

  • Genere: fantasy storico
  • Creatori: Jez Butterworth, Tom Butterworth, James Richardson
  • Episodi: 9
  • Paesi: Regno Unito e USA
  • Distribuzione: Sky Atlantic e Amazon Prime Video
  • Data di uscita: 18 gennaio 2018
  • Data di uscita in Italia: 22 gennaio 2018 (Sky Atlantic)
  • Attori principali: David Morrissey, Kelly Reilly, Nicolaj Lie Kaas, Liana Cornell, Zoe Wanamaker, Stanley Weber

Definire e descrivere Britannia non è compito semplice. Fin dal primo episodio, è evidente che la trama è piuttosto complessa e non tutti gli elementi utili per comprenderla sono disponibili al pubblico da subito. La storia è ambientata nel 43 dopo Cristo, quando i romani tornano a provare a conquistare la selvaggia Britannia. Le leggende intorno a questa terra raccontano di donne guerriere e di druidi che possono comunicare con la Terra stessa. Il comandante Aulus Plautinus, però, non vuole farsi spaventare da quelle che lui considera “favole”.

Nel primo episodio, i romani conquistatori vengono mostrati come i nemici, come coloro che vogliono eliminare la popolazione celtica del luogo senza provare a comprenderne i valori e la cultura. Ma è altrettanto palese il fatto che i celti non sono disposti ad abbandonare la battaglia molto presto. La popolazione della Britannia, però, non è unita. Ci sono due fazioni che si combattono a vicenda: i Cantii e i Regni. I due sovrani sono nemici giurati. Poi ci sono i druidi, individui inquietanti che presto il comandante dei romani conoscerà personalmente.

Britannia2.jpg

Se le scene che riguardano i romani non descrivono nulla che non sia già stato visto, quelle sui celti sono molto interessanti. Le due fazioni sono distinte da due colori, in modo che sia facile per uno spettatore incerto capire cosa sta guardando, chi sta attaccando chi e quali persone sono suddite di quale sovrano. Tutti i celti sembrano essere guerrieri. Anche coloro che non fanno parte di questi due regni. Nel primo episodio, infatti, osserviamo anche individui semplici, che portano avanti la loro vita, ma che purtroppo sono destinati a divenire le prime vittime dei romani. Ed è una bambina a salvarsi e ad essere salvata da un uomo, il cui passato non è svelato, che è stato cacciato dai druidi, ma che ha delle visioni sui romani e che crede di poter salvare la Britannia.

Essendo una serie complessa, nel primo episodio vengono presentati i personaggi ma non si capisce bene come siano legati gli uni agli altri. Una guerriera in particolare, però, si eleva oltre la massa: Kerra. E’ la figlia del re dei Cantii, ma non è apprezzata perché pare che in lei ci sia il qualcosa che non va. Viene descritta tuttavia come l’eroe della storia. E’ intelligente, scaltra, sa quello che vuole e non si lascia intimidire dalle minacce del padre. Ha i capelli rossi, tratto che in qualche modo rende facile un paragone con Merida di Brave – Ribelle. E’ lei il personaggio più intrigante, nonostante sia quello che parli meno. E’ sempre al posto giusto al momento giusto, fin da subito. E’ lei quella di cui il pubblico sente di doversi fidare, per risolvere questa guerra che soluzione sembra non avere, se non una molto sanguinosa. Ma questa sua lealtà è solo apparenza, o rimarrà tale per tutta la durata della stagione?

Britannia narra di fatti storici, in un certo senso, ma lo fa in chiave pop: la colonna sonora, i colori, i personaggi, le battaglie cruente sono creati in modo da piacere allo spettatore contemporaneo che è abituato a vedere serie di alta qualità che lo attraggono per estetica e per originalità. Nonostante questo e nonostante il cast piuttosto famoso, la serie non ha riscosso un particolare successo. Considerando che deve essere costata non poco alla produzione, la prima di Sky e Amazon insieme, ciò potrebbe fare riflettere sulla possibilità di una seconda stagione. Vale comunque la pena di essere guardata. O meglio, il primo episodio non è noioso, è dinamico e “aggancia” subito lo spettatore, perciò meglio provare. La serie è disponibile sulla piattaforma SkyGo.

  • Recitazione: 8,5/10
  • Storia: 8/10
  • Qualità: 8/10
  • Regia: 8/10

Ecco il trailer:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...