The Crown – 2×07 – Matrimonium – 2×08 – Gentile Sig.ra Kennedy

Eccoci finalmente giunti al matrimonio tanto atteso: quello di Margaret.

Nella prima stagione, la sua storia tormentata con Townsend ci ha fatti sospirare molto, ma finalmente possiamo vedere la principessa in un momento (più o meno)  felice della sua vita. Anche se la decisione deriva, almeno in parte, dal fatto che Townsend stesso stia per sposare un’altra donna, molto più giovane, finalmente Margaret, che temeva di rimanere sola, riesce a trovare qualcuno per cui, almeno in questo primo momento della relazione, prova una grande passione.

TheCrown-2x07

Ottima la scelta di usare Matthew Goode per questo ruolo: un attore piuttosto conosciuto, soprattutto per altri ruoli affascinanti e originali, come in Downton Abbey, per esempio. E’ perfetto come Antony: un uomo pragmatico, passionale e molto intelligente che decide di sposare Margaret in parte per amore, o almeno per quello che lui crede essere amore, ma in parte anche per riscattarsi agli occhi della madre (i rapporti con le madri sono sempre i più complicati).

Il matrimonio, però, ancora una volta, non riesce ad avvenire in modo semplice e veloce, come Margaret lo vorrebbe: Elisabetta, 10 anni dopo avere avuto Anna, è di nuovo incinta e, per regolamento, non si possono fare altri annunci ufficiali fino alla nascita del bambino. Durante la scena in cui lo dice alla sorella, anche per noi spettatori sembra troppo! Non è possibile che il ruolo di Elisabetta incomba anche questa volta sulla felicità della sorella. Invece è proprio così e Margaret ha un altro motivo per provare rabbia e rancore nei confronti di Elizabeth e, dopo il parto, le due sorelle si confrontano e Margaret è decisamente fredda, distaccata e crudele nei confronti di sua sorella. Ma Elisabetta, più sveglia di quanto sua sorella immagini, riassume perfettamente l’atteggiamento di Margaret: non vuole dovere obbedirle, ma non vuole rinunciare al suo stato. Non c’è risoluzione ai loro problemi, ma il matrimonio avviene e la loro lontananza cresce.

Se la settima puntata si concentra soprattutto su Margaret e sul suo rapporto con Elisabetta, l’ottava torna a focalizzarsi sulla regina stessa e su un tipo di sentimento che non è abituata a provare: l’invidia.

I primissimi anni ’60 sono quelli dei Kennedy, quindi quelli di Jackie. La first lady è molto apprezzata sia per la bellezza e l’eleganza, sia per la sua intelligenza. Perciò quando i Kennedy fanno visita a Buckingham Palace, tutti gli occhi sono puntati su Jackie ed Elizabeth si sente tagliata fuori e anche umiliata dall’atteggiamento palesemente civettuolo del marito con la first lady americana. Ma quello che meglio sa fare la nostra cara regina è proprio affrontare i problemi senza mostrare che lo sta facendo. Così inizia a parlare in privato con Jackie, forse per provare a metterla in soggezione, ma le due donne scoprono in qualche modo di avere qualcosa in comune: la timidezza, la riservatezza e l’odio verso il loro ruolo pubblico. Elisabetta riesce ad aprirsi per una volta, a sentirsi vicina ad un altro essere umano. Sembra una svolta, ma, come spesso succede nella serie, Elizabeth viene subito delusa. Scopre infatti che Jackie ha emesso un giudizio estremamente negativo nei suoi confronti. La regina è chiaramente ferita, ma non si da per vinta e decide di rivedere Jackie il prima possibile, credendo di poter risponderle a dovere, con i suoi modi sottili e i suoi silenzi pieni di significato.

Invece, quando si rivedono, si scopre che Jackie è la vittima. La first lady si scusa con Elisabetta, si giustifica e mostra nuovamente il suo lato nascosto, quello che la avvicina alla regina. Anche i Kennedy, dopotutto, non sono perfetti – sappiamo poi dalla Storia che erano tutto tranne che perfetti.

TheCrown2x08

La prova del fatto che i rapporti tra le due donne sono ottimi è l’atteggiamento di Elizabeth dopo l’omicidio di Kennedy: fa suonare le campane, cosa che di solito è riservata per i lutti della famiglia reale.

Ma questa amicizia/inimicizia con la first lady fa soprattutto uscire la regina dalla sua comfort zone. Quando è in Ghana per cercare di risolvere alcuni problemi politici che rischiano di incrinare i rapporti tra Stato africano e il Regno britannico, decide di esplorare un nuovo tipo di approccio. Diviene più sciolta e corre un rischio: balla con il Presidente. Questo suo gesto viene visto positivamente non sono nel paese straniero in cui si trova, ma anche in patria, dove finalmente riesce a togliersi quella maschera da “signora di mezza età” che tutti le avevano prematuramente affibbiato e a mostrarsi per la donna giovane, affascinante e brillante quale è in realtà.

TheCrown_dance.jpg

Ancora una volta, però, Elisabetta torna ad essere sola nel suo ruolo e nel suo palazzo e, soprattutto, sempre più lontana da Philip e dai suoi figli. E’ un buco nero di solitudine e rancore quello in cui si sta addentrando e sembra non esserci via di uscita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...